You are currently browsing the tag archive for the ‘internet’ tag.

Per imparare a separare il grano dal loglio, sul tema “notizie farlocche” si stanno diffondendo in Rete suggerimenti dettagliati che, ammirevoli per lo sforzo, risultano macchinosi e inefficaci. In realtà, la catalogazione è molto semplice, e si ottiene con questo semplice passaggio: se la notizia è in linea con le nostre aspettative e opinioni, abbiamo un resoconto che rispecchia i fatti accaduti; se invece è in contrasto con la nostra linea di pensiero e con ciò che riteniamo corretto, siamo di fronte a una balla che dobbiamo ignorare.

Più facile di così.

Annunci

Da un po’ di tempo a questa parte, personaggi più o meno famosi prestano (si fa per dire) la propria immagine alla Rete, con il fine di sollecitare la solidarietà degli utenti – per esempio, nel caso di emergenze umanitarie – o di sensibilizzare su importanti argomenti, come può esserlo la prevenzione di tumori.
La tecnica ormai diffusa per ottenere qualche risultato è quella di pubblicare i c.d. selfie, da realizzarsi su tema dato. L’ultimo in ordine cronologico (credo sia l’ultimo, non sono aggiornatissimo) è la “foto per i bimbi siriani”, hashtag #WakeUpCall, cioè il selfie scattato “appena svegli”.
C’è già trepidante attesa per lo svolgimento del tema che riguarda il momento immediatamente successivo a quello in cui ci si alza dal letto.

 

internet dono di dio

Interessante: in questi giorni – cioè da quando ho incominciato a smanettare con WordPress – ho sentito meno la necessità di abbandonarmi all’autoerotismo.
Scherzi da rete.

Death to smiley

Ehi, moderiamo gli emoticon!

STO LEGGENDO

LINFA CHE SCORRE

E SI SAPPIA CHE

HANNO DETTO

«Nessuno merita d'esser lodato per la sua bontà se non abbia la forza d'essere cattivo: ogni altra bontà non è il più delle volte che una pigrizia o un'impotenza della volontà.»
(François de La Rochefoucauld)

«I'm not insane. My mother had me tested.»
(Sheldon Cooper)

«Preferisco leggere o vedere un film piuttosto che vivere... nella vita non c'è una trama.»
(Groucho Marx)

«Reality is that which, when you stop believing in it, doesn’t go away.»
(Philip K. Dick)

«Quando una persona soffre di un'illusione parliamo di pazzia, ma quando ciò accade a molte persone parliamo di religione.»
(Robert Pirsig)

«È un errore capitale teorizzare prima di avere i dati. Senza accorgersene, si comincia a deformare i fatti per adattarli alle teorie, invece di adattare le teorie ai fatti.»
(Arthur Conan Doyle)

«La libertà. Chiunque arrivi, fresco fresco, a darne una definizione innovativa è sicurissimamente uno che te lo vuole mettere nel culo.»
(Erasmo)

«Quando vedo Marilyn Manson mi sento così carogna che ho il pensiero di andare a costituirmi.»
(Banditore)

«Ratzinger: "Dio si dà gratis".
Ma si fa pregare.»

(www.spinoza.it)

«Il palcoscenico del mondo è un teatro e sia gli uomini che le donne non sono altro che attori porno.»
(Mr.Ghirlanda)

Flying Spaghetti Monster

Non spingete, per favore!

  • 144.253 pigiate

VESTIGIA

Annunci