Da una ricerca effettuata su bambini cresciuti in famiglie omosessuali risulta che questi soffrono di problemi psicologici superiori a quelli allevati in famiglie eterosessuali. Non intendo qui, adesso, affrontare l’argomento – sul quale dico solo che, se i risultati verranno confermati, l’evenienza dovrà essere tenuta nella giusta considerazione -, ma desidero soffermarmi su quanto afferma un commentatore di un forum del Corriere.it che accoglie con favore le conclusioni dello studio. In chiusura di commento si legge (neretto mio):

L’articolo dovrebbe essere portato,a conoscenza di quei magistrati che hanno sentenziato in modo opposto.
 Certo viviamo i[n] tempi difficili , nei quali e’ necessario “dimostrare” scientificamente che l’erba è verde e il cielo azzurro e non viceversa!

Si metta pure da parte l’errore veniale sul colore (uno scienziato difficilmente ammetterà l’esistenza dei colori come comunemente li intendiamo); ci si concentri invece su quanto la frase dà ad intendere, cioè che dobbiamo fidarci dei nostri sensi e delle nostre istintive deduzioni basate sull’“evidenza”, e che la Scienza in certi frangenti è superflua.

Evidentemente, il sig. Beppez, l’autore del commento, quando guarda il cielo sereno durante le ore del giorno, percepisce che è la Terra a girare intorno al Sole, e non viceversa.