Con questo pezzo sto per chiedere ai miei pochissimi lettori uno sforzo. Anzi, due. Il primo non è che sia ‘sta gran cosa, perché si tratta solo di passarmi per buono un articolo non esattamente in armonia col titolo¹. Il secondo, invece, è uno sforzo enorme, che consiste nell’andare a leggere la “discussione” che segnalo più avanti.

Però, prima di darvi le coordinate necessarie², lasciatemi spiegare il motivo per cui non propongo un riepilogo, seppur parziale, come fatto nelle precedenti occasioni. La ragione è molto semplice: non so da dove iniziare. La “discussione” in questione (o thread, che dir si voglia) è una esplosione di tali e tanti frammenti di interesse, di spunto, che va ben al di là delle mie capacità di sintesi, e che mi fa sentire come un imbalsamatore a cui è stata portata una quaglia uccisa con un colpo di fucile a pallettoni sparato da dieci centimetri due metri di distanza (non so se ho reso l’idea). Si consideri poi che, nell’impaccio, smarrirei senz’altro qualche pezzo prezioso per strada, e io non voglio assolutamente che vi perdiate niente.

Pronti? Benissimo. Iniziate a leggere da questo commento (il corpo del post e gli interventi precedenti sono… off topic), dove spiego alla gestrice del blog che un poco gentile apprezzamento a lei indirizzato – di cui sono venuto a conoscenza perché la medesima si è presentata qui rinfacciandomelo – è apocrifo, non del sottoscritto; poi proseguite leggendo quanto nidificato sotto a tale commento, fino al punto in cui mi si attribuisce una ipotetica capacità di seduzione pari a un “Giuliano Ferrara senza barba”. Dopodiché passate qui, dove un avventore del blog interviene – assolutamente non sollecitato dal sottoscritto – confermando la bontà delle mie posizioni; quindi andate giù giù finché la pagina vi dà agio.

Mi raccomando, non fate come farei io, cioè buttarvi su tutto contemporaneamente come bambini in un locale di dolciumi gratis. Non fatevi prendere dalla frenesia e gustate con calma, che rischiate di non assaporare come si deve le varie specialità offerte dalla tenace blogger.

¹non ci sono panni sporchi da mostrare, cioè e-mail o simili, ma avevo promesso un trittico, e che trittico sia, anche se c’è la magagna.
²naturalmente nessuno potrà rimproverare gli sparuti, se non le utilizzeranno.
Annunci