Da un po’ di tempo a questa parte, personaggi più o meno famosi prestano (si fa per dire) la propria immagine alla Rete, con il fine di sollecitare la solidarietà degli utenti – per esempio, nel caso di emergenze umanitarie – o di sensibilizzare su importanti argomenti, come può esserlo la prevenzione di tumori.
La tecnica ormai diffusa per ottenere qualche risultato è quella di pubblicare i c.d. selfie, da realizzarsi su tema dato. L’ultimo in ordine cronologico (credo sia l’ultimo, non sono aggiornatissimo) è la “foto per i bimbi siriani”, hashtag #WakeUpCall, cioè il selfie scattato “appena svegli”.
C’è già trepidante attesa per lo svolgimento del tema che riguarda il momento immediatamente successivo a quello in cui ci si alza dal letto.