«(…) Come ti ho già detto non mi curo dei “profili” vaganti in rete, (…) esattamente come i fanatici e gli sciroccati della rete. Ultimamente uno di loro ha addirittura ripreso uno mio commento per godere dei commenti dei suoi follower. Poveraccio, ho scritto una battuta e mezza [questa, ndr] e non l’ha neanche capita, ed era pure facile!
a presto, Antonio» (neretto mio)

Sono lieto di essere sempre nei pensieri del sig. Antonio C., il quale ha sicuramente vergato questo commento senza intenzione alcuna di raccogliere consensi.