Hanno eletto la nuova Miss Italia.
Ma non una miss a caso.
In una società sempre più peccaminosa,
promiscua, dove il confine che separa
i ruoli naturali degli esseri umani
è ridotto ormai a una carta velina,
mettere sul piedistallo
chi di nome fa Clarissa Marchese
è una dichiarata operazione reazionaria.