titoli shoc

• • •

Quelli che nei titoli dei giornali mettono (o fanno mettere) il termine shoc, li farei finire tutti al muro o li appenderei a una trave, dopo un regolare processo.

N.B. per “processo” s’intende “sessione di tortura”. Un esempio? Incisione laparotomica con spruzzata di acido solforico (questo sì che è shoccante).
Lo spazio dei commenti è aperto a suggerimenti per trattamenti alternativi.

N.B. bis: no, prima dell’esecuzione capitale, obbligare il soggetto a sorbirsi tutte le reprimende della Boldrini non è permesso, perché a tutto c’è un limite.