Dal dizionario Treccani:
filìppica s. f.
2. Per antonomasia, invettiva, discorso violento e aspramente polemico; per lo più in tono scherz. o iron.: tutte le sere se ne esce con le sue f. contro il governo.

«Vittorio Sgarbi rilegge a modo suo le motivazioni della sentenza Ruby, definendo le ragazze che partecipavano ai festini di Arcore delle “donne interessate, non puttane”. Sfuriata del critico d’arte a ‘L’aria che tira’, il programma di Myrta Merlino su La7. Sgarbi si scaglia contro i magistrati che hanno condannato Silvio Berlusconi e fa un paragone: “Maria De Filippi è diventata qualcuno dopo essere andata a letto con Maurizio Costanzo, allora processiamo anche Costanzo”. »(RCD – Corriere Tv)

Beh, questo non è uno di quei casi in cui il tono è scherzoso.