– Che stai facendo?
– Come, non lo vedi? Che domande.
– Sì che lo vedo. Ma ti pare il modo?
– Perché, non ti piace, forse?
– Ah, chi ti sbatte all’improvviso una mano in mezzo alle gambe, dovrebbe piacermi?
– Eddai che ti piace…
– Ma piantala! Tu… tu… lì, a farti gli affari tuoi fino a un attimo fa, senza degnarmi di uno sguardo, di una parolina dolce, di un’attenzione…
– Ma…
– Non interrompere. Non mi consideri per tutto il pomeriggio, quasi come se non ci fossi, e poi, di punto in bianco, pretendi di fare i tuoi porci comodi.
– Scusa, ma…
– Niente scuse e niente ma. Buonanotte.

Tra i vari inconvenienti che può comportare lo sdoppiamento della personalità, c’è anche la difficoltà a masturbarsi.