Serata musicale con un’orchestra jazz che propone un repertorio esclusivamente composto da brani di quel musicista e compositore nero, che risponde(va) al nome di Duke Ellington.
Mi basta poco per apprezzare la situazione, anche grazie all’accoglienza della struttura del teatro in cui si tiene l’evento. Purtroppo, a rovinare tutto, verso la fine del concerto arriva inopportuna l’esecuzione di un pezzo un po’ troppo vivace. E mi sveglia bruscamente.

Annunci