L’illustre Sagredo segnala una notizia che per molte orecchie può essere musica o rumore, a seconda del punto di vista.
Leggete e dite se non dovrebbe essere conseguenza logica proporre una legge che vietasse agli adulti di avere contatti religiosi con i propri figli, o con i minori di sedici anni in genere, così come è previsto per i rapporti sessuali.

[nota bene: l’autore del post è un tale che, sceso a un personale compromesso anni fa, ha lasciato che i figli andassero a Catechismo]
Annunci