Una pubblicità di un preparato farmaceutico per corridori recita:
“Corri ogni chilometro come fosse il primo”.
Va bene.
Ma come la mettiamo se già il tempo dei miei primi mille metri fa cagare?
Non è una bella prospettiva.

[Sto riprendendo progressivamente le uscite di corsa di fondo, dopo svariati mesi di sosta forzata, causa infortunio. Se il fisico regge il nuovo ciclo, si vedrà.
In compenso, ho saputo impiegare produttivamente parte del tempo che avrei altrimenti dedicato alla corsa, allenandomi a risolvere sudoku. E devo dire che sono migliorato molto: ora mi limito a strapparli per farne coriandoli, mentre prima sentivo proprio il bisogno compulsivo di dar loro fuoco. Non contribuisco ulteriormente al surriscaldamento del pianeta, se non altro.
]

Annunci